Close

pdf Galliano Crinella (a cura di), IL “CHI È?” SENTINATE. Sassoferrato nella storia ’600/’700/’800

10,00 

Descrizione

168x240mm, 83 pp., ill. a colori

Siamo al terzo volume sui sassoferratesi illustri che ci proietta molto indietro nella storia, ai secoli XVI – XVII – XVIII, e fornisce un sintetico, essenziale ma utile profilo di tre sentinati che meritano grande attenzione. Le tre valenti figure sono quelle di Vittorio Merolli, Giovan Battista Salvi e Mons. Lorenzo Parigini, che ci sono state presentate in altrettanti incontri tenutisi a Sassoferrato nel novembre 2022, organizzati dall’Istituto internazionale di Studi Piceni “Bartolo da Sassoferrato” con il patrocinio del Comune di Sassoferrato. Nei tre incontri è stato illustrato il pregevole lavoro di ricerca di Rosalba Righi, Francesco Fantini e Sergio Pretelli che ora potrà essere apprezzato anche dai lettori del volume. La conoscenza del Merolli e di Mons. Perugini non è così ampia e documentata come quella del Salvi, a cui la città dedica, dal 1951, la storica Rassegna d’arte, giunta alla settantaduesima edizione. Senza dimenticare la grande Mostra Il Sassoferrato. La devota bellezza, tenutasi nell’estate 2017, curata da Francois Macé de Lépinay con un bel Catalogo edito da Silvana Editoriale. Vittorio Merolli, come riporta Nicoletta Severini nella sua importante monografia, fu medico prediletto, cameriere segreto e familiare del Pontefice Paolo V. Mons. Lorenzo Parigini, originario di Coldellanoce, “terra forte e gentile di Sassoferrato” fu Vescovo di Urbania e Sant’Angelo in Vado dal 1833 al 1848, un compito pastorale che seppe tenere con grande autorevolezza e prestigio

 

INDICE

Galliano Crinella
Premessa

Rosalba Righi
Vittorio Merolli (1552/1620), Archiatra pontificio

Francesco Fantini
Giovan Battista Salvi (1609/1685), “il Sassoferrato”

Sergio Pretelli
Lorenzo Parigini (1779/1848), un Vescovo del Risorgimento

 

Informazioni aggiuntive

Anno

Autore

Città

EAN

Editore