Close

LORETO MATTEI DEVOTO IN LINGUA TRASGRESSIVO IN DIALETTO (1622-1705). I Sonetti e gli Enigmi

25,00 

  • Anno: 2021
  • Autore: Formichetti Gianfranco
  • Città: Foligno
  • EAN: 9788831248808
  • Editore: Il Formichiere

Descrizione

Formato 16,8×24 cm, brossura, ill. B&N, XV+310 pp. Prefazione di Marcello Teodonio, appendice di Elio Di Michele, xilografie di Francesco Salandri, ricerca iconografica di Roberto Marinelli

La poetica ufficiale di Loreto Mattei (Rieti, 1622-1705) si inserisce nella cultura letteraria della riforma cattolica ed è ben rappresentata dal Salmista toscano (1671), prima traduzione in italiano dei Salmi davidici, dalla Metamorfosi lirica d’Horatio parafrasato, e moralizato, che vide la luce a Rieti nel 1679, con più ristampe a Bologna, e ancora dall’Hinnodia sacra, gli inni del Breviario Romano messi in versi.

Un ruolo importante ebbe, come grammatico, con la Teorica del verso volgare, e prattica di retta pronuntia, con un problema della lingua latina, e toscana in bilancia, stampato a Venezia, nella quale oltre a trattare di metrica volgare e di ortoepia, teorizza la superiorità del toscano sul latino. Nel 1692 fu accolto in Arcadia con il nome di Laurindo Acidonio. Negli ultimi anni, lavorò all’Erario reatino, historia dell’antichità, stato presente, e cose notabili della città di Rieti, rimasto incompiuto per la morte.

Assolutamente sorprendente e quanto mai originale è il fatto che, accanto all’intellettuale ligio e morigerato, un’altra parte della sua produzione (rimasta inedita fino al XIX secolo) presenta un poeta stravagante e trasgressivo, nelle forme come nei contenuti. I suoi Sonetti in dialetto reatino costituiscono un unicum e non solo fra i contemporanei; non è un caso se, per un’apparizione a stampa dovrà trascorrere oltre un secolo dalla sua morte. Se ne può supporre una circolazione non ufficiale, probabilmente anche orale, come accadrà più tardi per il Belli, che lesse e tenne ben presenti i sonetti dialettali del reatino.

I più recenti studi restituiscono al Mattei un ruolo di primo piano nella letteratura dialettale nazionale.

 

Recensioni

Sabrina Vecchi, Riflettori su Loreto Mattei di Gianfranco Formichetti, in “Il Messaggero. Cronaca di Rieti”, 17 settembre 2022.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stefania Santoprete, Loreto Mattei. Devoto in lingua, trasgressivo in dialetto. Gianfranco Fromichetti: “Ruolo di primo piano nella letteratura dialettale”, in “FORMAT. La rivista del centro Italia”, n. 1/2022, p. 34.