Close

Il maresciallo e la fioraia

15,00

Alberto Sulligi intervistato a Radio NBC Bolzano a “Il Libro della domenica”

 

  • Anno: 2020
  • Autore: Sulligi Alberto
  • Città: Foligno
  • EAN: 9788894446791
  • Editore: 101edizioni
Categoria: Product ID: 10271

Descrizione

245pp.

101edizioni – mistery
una collana di racconti neri, gialli e del mistero.
storie intriganti, appassionanti, insolite e ad alta tensione

Bolzano, 2019

L’ex maresciallo dei carabinieri, maestro di sci Raffaele Lettu, badiota ma attualmente residente a Bolzano sta collaborando con l’agenzia di investigazioni L&S di Bolzano. Chi suona alla porta dell’agenzia? È Marlene Kostner in Laganà ha il sospetto che il marito Federico Laganà la stia tradendo. Partono le indagini. L’ex maresciallo con la sua esperienza e le sue intuizioni scopre che sì Federico Laganà sta tradendo la moglie. Le vicende si intrecciano quando un omicidio fa dirottare le indagini alla ricerca dell’assassino. Molti sono i protagonisti di questa storia. L’autore li ha voluti autonomi. Ha forzato più che negli altri suoi romanzi i dialoghi e le riflessioni di ciascuno, siano protagonisti che comprimari. Tutti sono definiti con la loro personalità, perché il suo intento è quello di condurre il lettore dove e come si sta svolgendo l’azione e quali percezioni sensoriali stiano vivendo i personaggi. Alberto Sulligi ha scritto questo romanzo come fosse una piece teatrale. Sulla scena gli attori si muovono autonomamente, il regista non c’è l’autore nemmeno così si muovono i protagonisti del romanzo. Non mancano i colpi di scena. Non è solo noir, ma anche rosa, forse tendente al rosso.

Alberto Sulligi, ingegnere e architetto è nato a Bolzano nel marzo del 1943. Ha esercitato la libera professione a Bolzano dal 1971 al 2013 coltivando segretamente la passione per la scrittura, limitata a racconti e poesie chiusi nel cassetto. Gli piace pensare di avere ereditato dal padre triestino l’attrazione per il mare, la vela e le immersioni e dalla madre mantovana l’amore per l’arte e la buona cucina. Ha pubblicato L’oro di Stromboli (Carabba, 2011) e il thriller Non uccidete i leopardi (Gruppo Albatros. Il Filo, 2019).
Vive a Stromboli da maggio a novembre e il resto dell’anno a Bolzano o in giro per il mondo condividendo con la moglie Giovanna, artista, la passione per l’arte e l’archeologia.